Visual identity di un evento

La creazione di una forte identità visiva di un evento è essenziale per assicurarsi che venga ricordato non solo per i contenuti, ma anche per gli elementi visivi, tra cui i colori, i loghi e le grafiche. 

L’identità visiva di un evento è una parte importante del suo successo, in quanto ne determina l’opinione del pubblico e ne influenza l’esperienza. 

Già studi e articoli di autori esperti nei campi del design e della comunicazione, forniscono spunti interessanti per guidare la creazione di un’identità visiva di successo per un evento. 

Importanza di temi e concetti: narrazione e coerenza 

Philip Kotler, noto esperto di marketing, ha sottolineato l’importanza di temi e concetti nell’esperienza dell’evento nel suo libro “Event Marketing: How to Successfully Promote Events, Festivals, Conventions, and Expositions” (2011), consigliando di utilizzare temi specifici e concetti come base per la narrazione che creino esperienze uniche e coinvolgenti per il pubblico. 

Loghi e design grafico: influenzare la percezione e la memoria del pubblico  

Marty Neumeier, rinomato esperto di branding e autore del libro “The Brand Gap” (2005), sostiene che i loghi e il graphic design sono elementi essenziali per creare un’identità visiva efficace. Egli sostiene anche che un design nuovo seppur pertinente al tema e all’idea dell’evento sia la chiave per avere un impatto positivo sulla percezione e sulla memoria del pubblico. 

La psicologia del colore: impatto emotivo e cognitivo 

Don Norman, esperto di design, discute l’importanza della psicologia del colore nella creazione di esperienze efficaci nel suo libro “Emotional Design: Why We Fall in Love” (or hate) daily things” (2004), asserendo che i colori scelti per l’identità visiva di un evento dovrebbero essere in grado di evocare nel pubblico le emozioni e le percezioni desiderate, in linea con il tema e il mood che si vivrà proprio durante l’evento. 

Coerenza tra diversi elementi: impatto sull’immagine e sull’identità dell’evento 

David Aaker, esperto di branding, ha sottolineato l’importanza della coerenza tra i diversi elementi dei media nel suo libro “Building Strong Brands” (1996). Aaker afferma che mantenere la coerenza tra immagini e grafiche di ispirazione diversa è la chiave per creare un’immagine professionale e accattivante e rafforzare l’identità dell’evento. 

Tenere conto dell’importanza del tema e del concept, dell’effetto del logotipo e della grafica sulla percezione del pubblico, dell’impatto emotivo dei colori e della coerenza tra i diversi elementi di comunicazione, crea una sana aspettativa di curiosità e attesa ancor prima di aver vissuto l’evento ed è cio’ che si definisce, nel nostro settore, solo l’inizio del famoso fil rouge che renderà memorabile l’evento!